Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Dopo la tappa saltata del Giro d'Italia il passo è transitabile ufficialmente da venerdì 14 giugno

foto da rete Meteo Amatori

Passo Gavia aperto a partire da venerdì 14 giugno, con buona pace di chi voleva farci passare la tappa, già programmata, del Giro d'Italia. Frese e spazzaneve hanno lavorato incessantemente per aprire un passaggio tra due muri di ghiaccio alti anche più di dieci metri. Il sole ed il caldo hanno fatto il resto, sciogliendo poco a poco la neve, che si è riversata sulla strada sottoforma di acqua.

Leggi la notizia su Sondrio Today, clicca qui...

La foto del ciclista immerso in questo paesaggio da banchisa polare, ha fatto il giro del web. In comune accordo con la Provincia di Brescia, da venerdì mattina la strada che conduce al passo del Gavia è a tutti gli effetti transitabile su entrambi i versanti.

“Dopo le difficoltà causate dalle precipitazioni nevose dello scorso mese di maggio - ha dichiarato il presidente della provincia di Sondrio Elio Moretti - finalmente siamo riusciti a terminare gli interventi per la riapertura della strada provinciale.Tante le energie impiegate per giungere alla riapertura del passo.  Le condizioni meteo della tarda primavera sono state eccezionali e hanno reso più complesse le operazioni di apertura per ragioni di sicurezza.”

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento