Trento, spettacolo di fulmini nella notte. Un escursionista folgorato

In Alto Adige giovedì un escursionista è rimasto gravemente ferito dopo essere stato colpito da un fulmine. In arrivo forti temporali nel fine-settimana

Fulmini Trento Nord (foto Claudio Mosna)

Un'immagine sublime di un cielo attraversato da fulmini. È quella immortalata dal nostro lettore Claudio Mosna a Trento Nod nella serata di giovedì 25 luglio, verso le 23, quando in molti sono rimasti con il naso all'insù per godere del meraviglioso spettacolo offerto dalla natura.

Previsioni

Dopo la giornata con temperature molto alte di giovedì, per il week-end i meteorologi prevedono rovesci temporaleschi a partire da sabato sera e per tutta la domenica, con una parallela dimunzione delle temperature (con minime di 18° e massime di 31). A partire da lunedì dovrebbe tornare il sole ma anche il caldo torrido.

fulmine-2

(Fulmini giovedì sera, foto di Nicola Franceschini)

Un ferito molto grave in Alto Adige

Nella serata di giovedì in Alto Adige la protezione civile aveva dichiarato lo stato di allerta per il rischio di forti temporali. "Le prime precipitazioni, frutto del mix fra temperature elevate e alta percentuale di umidità - si leggeva in una nota - sono attese già per la serata di venerdì, con l'aggiunta di locali grandinate e forti raffiche di vento. Condizioni simili sono previste anche per sabato".

Il pericolo dei fulmini - legato anche a possibili incendi boschivi oltre che a smottamenti e cadute massi - si è concretizzato nell'incidente avvenuto giovedì a Passo Giovo, dove un escursionista bolognese di 57 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere stato colpito proprio da un fulmine. L'uomo, ustionato e in arresto cardiaco, è stato rianimato sul posto per poi essere trasportato in elicottero all'ospedale di Merano.

Record di fulmini 

Sono 14mila i fulmini registrati in Alto Adige nella serata di giovedì. Si tratta - spiega il meteorologo provinciale di Dieter Peterlin - del valore più alto dall'inizio delle rilevazioni nel 2007. A causa del maltempo i vigili del fuoco sono usciti per un centinaio di interventi, per alberi caduti e allagamenti di cantine e box. A Bolzano centro la lunga tavolata della Cena in Bianco è stata interrotta a causa di un forte temporale. 

Sempre nella provincia altoatesina giovedì, a causa delle alte temperature e del forte irraggiamento solare, la concentrazione di ozono nell'aria aveva superato la soglia massima consentita (pari a 180 microgrammi per metro cubo).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volotea: due nuove destinazioni dall'Aeroporto Catullo

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Infortunio sul lavoro a Grigno, precipita per cinque metri e si schianta al suolo: grave

  • Scende con l'auto dal Castello di Arco e si schianta: grave una donna di 48 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento