Masso precipita sulla Ponale: reti metalliche distrutte, strada chiusa

Chiusa la strada panoramica, riservata a pedoni e ciclisti, sul Garda. Era stata riaperta dopo i lavori di messa in sicurezza

foto via facebook di Mauro Zattera

Ponale chiusa per frana. Sembra non esserci fine agli episodi che mettono sempre più a rischio la sicurezza sulla strada panoramica frequentata ogni anno da migliaia di turisti. Un grande masso, di circa due metri cubi, si è staccato dal versante sopra la strada, rompendo i cordini d'acciaio di ben tre reti paramassi installate con gli ultimi lavori. Lavori realizzati proprio per mettere in sicurezza, per l'ennesima volta, l'ex strada, da anni chiusa alle auto e "paradiso" di ciclisti ed escursionisti.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Riva del Garda e sono stati chiamati i geologi provinciali per decidere il da farsi. Il distacco si è verificato molto probabilmente in seguito ai piovaschi della notte. Fortunatamente non ci sono persone coinvolte. Il masso, per ora, è ancora lì e la strada rimane chiusa fino a nuovo ordine.

La strada era stata chiusa due volte negli ultimi due inverni. Nell'agosto 2017 un sasso caduto dalle rocce soprastanti colpì una bambina tedesca che stava facendo un'escursione con i genitori. Nell'ottobre dell'anno successivo una frana ostruì completamente la strada bloccando decine di escursionisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento