Fermato perchè andava dalla fidanzata, divide la multa con lei

Non si contano i casi di persone, giovani o meno, che giustificano lo spostamento per ragioni sentimentali

Multato perchè andava a trovare la fidanzata. L'"Amore ai tempi del coronavirus", parafrasando il titolo di un romanzo di Gabriel Garcia Marquez, è anche questo. La vicenda potrebbe far sorridere, se non fosse che si tratta di una faccenda terribilmente seria: da un lato le restrizioni sono state imposte dal Governo per motivi di interesse pubblico, ma dall'altro lato non si contano, ormai, i casi di fidanzati "divisi" dal divieto di allontanamento dal proprio comune, riportati quotidianamente nei comunicati delle forze dell'ordine.

Coronavirus: che fine faranno le vecchie denunce?

Il novello Romeo è stato fermato a Trento, ed è residente ad Arco. Alla Volante ha risposto, come riporta il comunicato, di essere stato preso da un "desiderio assoluto di incontrare la propria ragazza".

I due avevano deciso di vedersi a metà strada. Il ragazzo, però, è incappato nei controlli e, come previsto dall'ultimo decreto di Conte, questa volta non è scattata la denuncia, ma la sanzione amministrativa, in questo caso di 280 euro. "I due avevano, anche, stabilito che laddove uno dei due fosse incappato in un controllo avrebbero diviso equamente la multa" riferisce la nota della Questura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo episodio - commenta il Vice Questore Salvatore Ascione - che potrebbe far sorridere, ci fa capire a cosa può condurre la forza dei sentimenti e a quali rischi può esporre, al di là della sanzione contestata. Niente e nessuno deve far dimenticare che, in questo momento, la vera dedizione agli altri la dimostriamo rispettando le misure di contenimento del coronavirus, in modo da garantire la giusta sicurezza propria e altrui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

  • Terribile schianto sulla tangenziale di Lavis: due feriti gravi

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento