#feelclose, video-storie di quarantena: l’informazione che fa bene

Feelming Spa - società innovativa per lo sviluppo di piattaforme digitali in ambito video – ha deciso di lanciare un’iniziativa per la raccolta fondi a sostegno della ricerca e delle strutture impegnate a combattere il Covid-19.

Trattandosi di un progetto benefico, sono stati coinvolti per la buona riuscita dell'iniziativa diversi partner che hanno dato il loro supporto pubblicando e condividendo sui propri siti la pagina dedicata #feelclose. Tra questi l’Agenzia Stampa Dire, il Network LaC e il Gruppo Editoriale Citynews. Altri potranno aggiungersi e sostenere l’iniziativa contribuendo così con le visualizzazioni generate, e attraverso gli sponsor coinvolti, alla raccolta dei fondi da destinare alla ricerca.

«È un momento estremamente complicato per il nostro Paese e per il resto del mondo e crediamo che in contesti così difficili ognuno di noi, aziende e privati cittadini, debba fare la propria parte». Queste le parole di Moreno Grassi, AD di Feelming Spa, che aggiunge: «Con questo spirito abbiamo dato vita all’iniziativa benefica #feelclose. Un progetto realizzato per raccogliere in un unico luogo le testimonianze di coloro che si trovano a dover affrontare questa emergenza».

«Il progetto è stato realizzato utilizzando la nostra piattaforma Feelmatic» racconta Francesco Bevivino, PM di Feelming Spa «dove, per l’occasione, abbiamo sviluppato una pagina dedicata – una sorta di wall – accessibile a chiunque e disponibile all’indirizzo web https://feelclose.feelmatic.com. Qui tutti coloro che lo vorranno potranno registrare e caricare in pochi passi il loro video, la loro testimonianza». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

#feelclose sarà lanciato lunedì 30 marzo 2020 in Italia, successivamente verrà esteso anche all’estero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento