"Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Se n'è andata Elisabetta Campostrini, volontaria cinofila, soccorritrice, istruttrice

Se ne è andata lasciando un grande vuoto nelle associazioni di volontariato dove era quotidianamente impegnata. Elisabetta Campostrini, 52enne di Rovereto, si è spenta lunedì 17 febbraio 2020 dopo aver lottato contro un male purtroppo incurabile. La piange il mondo del volontariato e delle forze di soccorso lagarine.

Elisabetta era infatti volontaria nell'associazione di primo soccorso Orsa Maggiore di Vallarsa, dove ricopriva sia il ruolo di soccorritrice che di istruttrice. Era inoltre impegnata con il suo cane Dea nella Scuola Provinciale Cani da Ricerca e da Catastrofe. Insieme ai due enti aveva preso parte ad un numero incalcolabile di operazioni di ricerca e di soccorso. 

"Lascerà sempre un ricordo indelebile nella nostra Associazione, non solo per la grande persona che è stata ma anche per tutto l'impegno ed il tempo che ci ha donato, sia come soccorritrice, che come istruttrice, che come amica" scrive su Facebook l'Associazione Orsa Maggiore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dolce Elisabetta non dimenticheremo mai il tuo altruismo, la tua bontà d’animo , il tuo essere sempre disponibile e il tuo spirito di abnegazione. Sei e resterai sempre un grande esempio per tutti noi. Ovunque tu sia ora, veglia su di noi" il messaggio di cordoglio della Scuola provinciale Cani da Ricerca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento