Insulti razzisti ad una dottoressa del Pronto Soccorso

Triste episodio, a sfondo razzista, all'ospedale di Borgo Valsugana. L'assessore Segnana: "Rispetto per i camici bianchi, come Giunta condanniamo il razzismo"

Triste episodio a Borgo Valsugana dove una dottoressa dell'Azienda provinciale è stata aggredita verbalmente da un paziente, con insulti razzisti. Immediata la presa di posizione dell'assessore alla Sanità Stefania Segnana che ha rivolto un messaggio di solidarietà alla dottoressa aggredita ed un messaggio di condanna del gesto: "Non è la prima volta che i camici bianchi che prestano un servizio prezioso per l’intera comunità trentina vengono aggrediti verbalmente o, peggio, fisicamente. In questo caso si sarebbero inoltre verificate affermazioni a sfondo razzista che come giunta provinciale respingiamo categoricamente. A tutti i medici dobbiamo garantire le condizioni per poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza. Sono le sentinelle della nostra sanità e garantiscono il benessere dei trentini anche nei territori più lontani dal centro. Dobbiamo andarne orgogliosi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento