Donazioni per l'emergenza: sono veramente a "costo zero"? L'intervento dell'Antitrust

La raccolta fondi degli studenti trentini ha superato i 300.000 euro, ma la piattaforma gofoundme.com è stata "bacchettata" dall'Autorità garante

Solidarietà sì, ma a costo zero: l'Antitrust italiana è intervenuta nei confronti della piattaforma internazionale gofundme.com per imporre modalità di raccolta fondi che siano realmente senza spese. "Il provvedimento è motivato dall’esigenza di interrompere la diffusione di una pratica estremamente grave, tale da rendere urgente e indifferibile l’intervento" si legge nella nota dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Coronavirus: ecco come donare alla Sanità trentina

In questo periodo di pandemia da coronavirus molte realtà, e gruppi spontanei, hanno aperto raccolte fondi per aiutare il servizio sanitario a far fronte all'emergenza. Tra queste anche la campagna lanciata da alcuni studenti dell'Università di Trento all'inizio dell'emergenza, arrivata in pochi giorni a 300.000 euro.

Il problema, a quanto si apprende dal comunicato dell'AGCM, è che "In realtà, sussistono costi connessi alle transazioni con carte di credito e debito. Inoltre, la Piattaforma consente ai consumatori di elargire, per finanziare il proprio funzionamento, delle commissioni facoltative su ogni transazione; tuttavia, al momento di effettuare la donazione, la commissione è preimpostata su un valore pari a una quota percentuale della somma donata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Antitrust, quindi, "ha disposto che il meccanismo di preselezione della commissione facoltativa sia immediatamente eliminato, lasciando piena libertà di scelta al consumatore donante attraverso l’indicazione del valore “zero” che egli potrà modificare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: altri 7 decessi in Trentino. Nuova restrizione: "Non si esce dal Comune in cui ci si trova"

Torna su
TrentoToday è in caricamento