In coma da due anni dopo l'infortunio in campo: indagati 14 infermieri e medici

Nuova consulenza medica richiesta dal gip sul caso di Diego Canella: nell'intervento non fu attivato l'elisoccorso

I guanti da portiere del Redival dedicati a Diego

In coma da due anni dopo uno scontro sul campo da calcio: su quanto accaduto a Diego Canella, 27 anni, portiere della squadra di calcio Redival di Cogolo, il gip Marco La Ganga ha chiesto di acquisire nuove perizie medico-legali respingendo la richiesta di archiviazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dubbi riguardano soprattutto il mancato intervento dell'elisoccorso il giorno del tragico infortunio. L'impiego del velivolo avrebbe sicuramente accorciato i tempi dell'intervento dei medici, e forse, sostengono i familiari, avrebbe evitato al giovane i danni permanenti che da due anni lo tengono in coma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento