Fridays for Future: il centro invaso dai ragazzi per la manifestazione pro ambiente

Via Verdi e piazza Duomo completamente intasate dagli studenti

La manifestazione in centro (foto Michele Balbinot)

"Siamo molto più dell'altra volta. Almeno 8mila. Giovani studenti ma anche professori e non solo". Queste le parole di Michele Balbinot, uno degli organizzatori della manifestione 'Fridays For Future', che venerdì 27 settembre è tornata a invadere il centro storico di Trento. 

Alle 10, a un'ora dalla partenza del corteo, Piazza Duomo e via Verdi sono completamente invase dai partecipanti alla manifestazione per chiedere uno stop al surriscaldamento globale. Poco prima dell 10:30 la rotonda di piazza Venezia viene bloccata. Diversi gli slogan visibili sui numerosi cartelli presenti, da 'Make the world great again' a 'Siamo stufi di respirare veleno', da 'Stop cambiamento climatico' a 'No plastic'.

rotonda piazza Venezia-2

(Fridays for Future 27 settembre, foto Michele Balbinot)

"Già due volte Trento si è resa crogiolo di tutti coloro che credono in un modo diverso di vivere e produrre, che credono che quello attuale non sia l'unico sistema possibile, che si sentono coinvolti in questa grande battaglia per salvare la Terra", avevano scritto gli organizzatori della mobilitazione su Facebook, invitando tutti - ma soprattutto i più giovani - a prendere parte alla marcia in favore dell'ambiente. "Siamo tanti, siamo giovani, siamo forti: cambiamo tutto, prima che sia il cambiamento climatico a farlo", affermano i ragazzi trentini di Fff.

Il movimento

'#FridaysForFuture' ha visto molti aderenti in tutto il mondo, soprattutto tra i più giovani, che hanno deciso di seguire l'esempio di Greta Thunberg, l'attivista svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico, ormai nota a livello internazionale per le sue assidue manifestazioni davanti al Riksdag di Stoccolma, con lo slogan 'Skolstrejk för klimatet' (sciopero della scuola per il clima).

Soprattutto grazie ai social, il movimento si è diffuso in molti paesi, dalla Germania al Belgio, passando per Australia, Francia e Svizzera. Nelle città italiane ha molti adepti, che si riuniscono periodicamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

  • Incidente in A22, si schianta contro un tir in sosta: morto 53enne

Torna su
TrentoToday è in caricamento