Dopo la tragedia sfiorata a Milano più controlli sugli scuolabus anche a Trento

Vertice al Commissariato del Governo di Trento, come disposto dal Ministero

Interventi mirati per la sicurezza sugli autobus scolastici: le direttive arrivano dal Ministero dell'Interno dopo quanto accaduto il 20 marzo scorso nel milanese, dove l'autista di un pullman ha sequestrato una scolaresca per poi dare fuoco al mezzo. Una tragedia sfiorata, evitata grazie al coraggio di alcuni bambini ed alla prontezza delle forze dell'ordine. Una vicenda che ha portato il Ministero ad un giro di vite sulla sicurezza dei mezzi al servizio delle scuole.

Anche a Trento l'episodio milanese è stato esplicitamente citato nel vertice convocato dal Commissario del Goerno nella mattinata di mercoledì 3 aprile. nel corso del quale sono state definite le modalità operative di attuazione dei controlli, che impegneranno la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza, collaborate dai Corpi Polizia Locali della provincia.

"I controlli - si legge in una nota diffusa a margine dell'incontro - saranno, pertanto, ulteriormente rafforzati sui veicoli in partenza o in itinere, soprattutto in autostrada e sulle grandi arterie stradali, nonché nei luoghi turistici/storici di destinazione. Gli stessi saranno, inoltre, estesi nei confronti dei servizi specializzati di linea, qual è il servizio di scuolabus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento