Ferito in scalata sul Campanil Basso, l'elicottero trova un varco nella nebbia e lo recupera

Recuperato con ua delicata manovra dall'elisoccorso del 118 un alpinista sul Brenta

Delicato intervento dell'elisoccorso trentino sul Campanil Basso, una delle celebri cime del Gruppo di Brenta, meta di alpinisti da tutto il mondo. Due giovani climbers stavano procedendo lungo la via Fehrmann quando uno dei due, secondo di cordata, ha perso l'appiglio e, precipitando, ha sbattuto violentemente il piede contro le rocce.

Vista l'impossibilità dell'amico a proseguire il compagno di cordata ha chiamato il 112. Il luogo in cui si trovavano rendeva particolarmente difficile un intervento via terra. E' stato dunque allertato l'elisoccorso, che però riscontrava altrettante difficoltà nel raggiungere il luogo dell'incidente a causa della nebbia.

Approfittando di una momentanea "finestra" tra le nuvole in quota l'elicottero è riuscito ad avvicinarsi ai due, arrivando infine a racuperare con il verricello l'alpinista ferito ed a trasportarlo all'ospedale S. Chiara per le cure necessarie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento