Brennero: Austria vorrebbe usare l'esercito contro il traffico, colpa dei navigatori

Il Tirolo austriaco vuole intervenire con divieti temporanei sulle strade secondarie che i navigatori indicano agli automobilisti quando si formano code in autostrada

Brennero: Austria pronta ad usare l'esercito

La dura lotta contro il traffico secondario potrebbe passare addirittura per l'utilizzo dell'esercito. A combatterla il Tirolo austriaco, che ha l'intenzione di intervenire con divieti temporanei sulle strade secondarie. Nel mirino del governo i navigatori che indicano agli automobilisti percorsi alternativi quando in autostrada si formano lunghe code.

Esercito per impedire il traffico secondario

I militari potrebbero quindi essere schierati per controllare le uscite autostradali. Lo scrive Ansa, riprendendo la notizia diffusa da Tiroler Tageszeitung. A chiedere un intervento sono gli stessi abitanti della regione, che soprattutto nella Wipptal, la valle che collega Innsbruck con il Brennero, lamentano i pesanti disagi provocati dal transito degli automobilisti, che intasano anche  le strade che attraversano i loro paesini.

La giunta del land austriaco, formata da popolari e verdi, ha annunciato una mozione urgente che prevede la possibilità di chiudere le uscite autostradali per "garantire la sicurezza stradale" sulle strade secondarie. Un simile provvedimento è già in vigore a Salisburgo nei pressi del confine con la Germania al Walserberg. I controlli potrebbero appunto essere affidati all'esercito.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento