Attentato al Tribunale, il sindaco Valduga: "Inaccettabile nella città della Pace"

Il messaggio di condanna del sindaco di Rovereto dopo l'attacco incendiario al Tribunale, secondo episodio in un mese

Due attentati incendiari in meno di un mese a Rovereto, Città della Pace. E' di condanna, ma anche di sgomento ed esasperazione il messaggio diffuso dal sindaco Valduga in seguito all'attacco incendiario che ha colpito una delle porte del Tribunale.

"Un atto inaccettabile e da condannare, anzitutto perchè colpisce un luogo simbolo, il Tribunale, dove si amministra la Giustizia che è tutela per tutti i cittadini, ma in particolare per i più deboli. Proprio per questa sua funzione, sono da condannare gli atti di presunta giustizia fai-da-te. Inoltre è l'ennesimo e ravvicinato segnale di violenza che una città come la nostra, del dialogo e del confronto, non può che rifiutare" scrive il sindaco.

"Mi auguro che gli inquirenti possano rapidamente individuare gli autori del gesto e che ogni dettaglio utile ad individuare e circoscrivere chi fomenta le logiche del disordine e della violenza, possa essere messo a disposizione delle Forze dell' Ordine". Questa l'amara conclusione del primo cittadino roveretano. Il suo commento si agiunge ai tanti messaggi di condanna diffusi oggi dalle istituzioni, a partire dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti, fino ai sindacati.

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Sub tenta di battere il record nel Garda ma muore durante l'immersione

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • Si schiantano e rimangono incastrati sotto lo scooter: arrivano i Vigili del Fuoco con le pinze idrauliche

Torna su
TrentoToday è in caricamento